Assoluta purezza
Massima igiene
Ventilazione comfort per spazi abitativi
+ Manutenzione periodica
+ Installazione a regola d'arte
Progettazione professionale
= Igiene ottimale

Comfort totale e massima igiene

Zehnder è sinonimo di standard altissimi, non solo in merito all'aria fresca ma anche in materia di igiene. Zehnder sviluppa prodotti e servizi per garantire che i sistemi per la ventilazione comfort degli spazi abitativi siano sempre perfettamente igienici.

Per assicurare un'igiene ottimale sono solo 3 i punti da osservare:

1. Progettazione professionale

La progettazione di un sistema di ventilazione deve essere eseguita da un tecnico specializzato.

  • Solo così è possibile garantire che il sistema di ventilazione comfort per spazi abitativi sia formato unicamente da componenti ComfoSystem. Quest'ultimi, infatti, sono perfettamente compatibili fra di loro per assicurare un perfetto funzionamento.
  • Perché i componenti dell'impianto siano posizionati correttamente e sia garantita una perfetta qualità dell'aria dal punto di vista igienico.
  • Perché i progetti possano essere eseguiti accuratamente e nel rispetto delle norme e disposizioni vigenti. A questo proposito Zehnder forma i professionisti con continui corsi di aggiornamento.

2. Installazione a regola d'arte

L'installazione va eseguita da un installatore appositamente formato.

  • Per garantire la perfetta igienicità del sistema di ventilazione, è indispensabile che l'installazione avvenga secondo le norme tecniche e di igiene specificate dal produttore.
  • Se l'installazione avviene in modo scrupoloso, è garantita l'assenza nel sistema di qualsiasi impurità dovuta ai lavori di costruzione. I tubi di ventilazione, ad esempio, devono rimanere chiusi con gli appositi tappi durante la fase di installazione, affinché non penetri al loro interno alcuna impurità presente in cantiere.
  • L'installazione sarà eseguita da un tecnico specializzato in modo tale che durante il successivo funzionamento dell'impianto tutte le aperture principali siano facilmente accessibili ai fini della manutenzione.

3. Controllo e manutenzione periodici

Per assicurare un'igiene ottimale dell'impianto, è necessario eseguire alcune semplici operazioni di manutenzione.

  • • È sufficiente che l'utilizzatore osservi alcune semplici regole previste nei manuali di manutenzione rapida. Ogni tre mesi, ad esempio, si dovranno controllare ed eventualmente sostituire i filtri. Ogni sei mesi andranno cambiati i filtri. I filtri di ricambio originali si possono acquistare in genere presso l'installatore oppure ordinare dallo shop online di Zehnder.
  • L'impianto deve essere, inoltre, controllato periodicamente dal tecnico ad intervalli prolungati (Manutenzione completa).
  • Anche le persone allergiche hanno buoni motivi per rallegrarsi: grazie ad opzionali filtri antipolline, che bloccano le polveri sottili e i pollini, anche gli allergici possono tirare un respiro di sollievo. I filtri possono essere aggiunti facilmente in seguito, acquistandoli dall'installatore o nei negozi dedicati.
  • Se invece l'impianto di ventilazione comfort dovesse presentare impurità, causate, ad esempio, da un uso inappropriato, l'installatore potrà pulirlo facilmente.

Consigli pratici per il tecnico:

Per un sistema di ventilazione igienico è indispensabile una progettazione conforme agli standard igienici.

Informazioni su igiene e progettazione

Le bocchette dell'aria vanno progettate in modo da essere sempre facilmente accessibili.

Le bocchette dell'aria esterna e dell'aria espulsa possono essere posizionate sia nella parete esterna sia sul tetto. È importante che le bocchette siano collocate in punti in cui non siano presenti agenti esterni in grado di pregiudicare la qualità dell'aria esterna aspirata (ad es. scarichi, contenitori di rifiuti ecc.) L'aria espulsa, potenzialmente carica di odori (provenienti, ad esempio, dalla cucina), va eliminata in un punto in cui non possa causare fastidi. Per tale motivo, è sconsigliato espellere l'aria in un balcone. Inoltre, l'aspirazione dell'aria esterna e la griglia dell'aria espulsa vanno installate ad una sufficiente distanza reciproca. Ai fini pratici, si è dimostrata efficace una distanza maggiore di 3 m o una collocazione ad angolo. A tale riguardo, anche la direzione del vento è determinante. (Nota: il vento soffia prevalentemente da ovest) 

La dotazione di ogni dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir comprende sempre un filtro per polvere a particelle grosse di classe G4. È possibile utilizzare facoltativamente anche un filtro antipolline di classe F7, particolarmente adatto per le persone allergiche. Qualora si desideri una durata dei filtri maggiore, si consiglia di utilizzare un secondo alloggiamento filtro o un componente opzionale, come ad esempio uno scambiatore di calore geotermico ad acqua glicolata ComfoFond-L.

Collocazione dei filtri nel dispositivo: in direzione dell'aria, si monta sempre prima un filtro grossolano e poi un filtro a maglia fine nella sezione aria fresca.

Poiché durante l'anno si può formare della condensa nel dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir, nel locale di installazione deve essere presente anche un attacco alla rete dell'acqua di scarico, oltre ad una presa di corrente o una linea di alimentazione elettrica e alle bocchette dell'aria. Ciò non rappresenta un difetto, bensì indica un funzionamento particolarmente efficiente dell'impianto di ventilazione. L'attacco per la condensa garantisce che eventuali gas presenti nel canale e odori non raggiungano l'impianto di ventilazione. La condensa viene raccolta e convogliata direttamente fuori dal dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir tramite l'attacco per la condensa. 

La posizione dell'apertura per l'aria di ripresa all'interno della cucina deve essere sufficientemente distante dal piano cottura. Tenere presente che l'aspirazione in cucina serve a garantire un ricambio d'aria continuo, ma non funge da cappa di espulsione. Ai fini pratici, si sono dimostrate efficaci distanze laterali di almeno 1,5 m dal piano cottura o dal fornello. 

A tale scopo è necessario installare delle aperture di controllo per le cassette collettori. Le bocchette dell'aria esterna e dell'aria espulsa e le bocchette dell'aria di mandata e dell'aria aspirata devono essere facilmente accessibili. Inoltre, a monte o sotto il dispositivo di ventilazione deve essere presente uno spazio sufficiente per l'esecuzione degli interventi di manutenzione. 

In generale, tutti i tubi di mandata e dell'aria di ripresa vanno progettati all'interno dell'involucro termico dell'edificio. In questo modo si evita la formazione di condensa e la perdita di energia, mantenendo i tubi sempre perfettamente igienici. 

Zehnder sconsiglia la progettazione in zone a basse temperature. Per le condizioni generali relative agli spessori di isolamento, consultare la norma DIN 1946-6.

Zehnder ComfoPipe Plus soddisfa i requisiti della norma DIN 1946-6 in materia di corretto isolamento con uno spessore di isolamento di soli 43 mm.

Grazie al passaggio trasversale "forzato" dell'aria, è possibile eliminare dal locale e dall'edificio sostanze nocive quali, ad esempio, CO², VOC, radon, umidità e odori, fornendo aria sempre fresca e pulita.

In genere, le bocchette dell'aria vanno disposte in diagonale all'interno del locale rispetto alle aperture di compensazione (di norma fessure sotto le porte). 

In caso di utilizzo di bocchette ad alta induzione (valvole a disco Zehnder, valvole sostitutive Zehnder) nell'aria di mandata, è possibile posizionare la bocchetta anche in un punto più vicino all'apertura di compensazione. 

In fase di pianificazione del progetto edilizio, prevedere sufficienti tempi di asciugatura dell'immobile. Utilizzare il sistema durante la fase di costruzione comporta il rischio di ingresso di impurità nell'impianto di ventilazione. L'impianto va idealmente messo in funzione solo al momento dell'ingresso degli occupanti nell'immobile.

Il secondo requisito fondamentale per un sistema di ventilazione igienico è un'installazione pulita e a regola d'arte.

Informazioni su igiene e installazione

Per assicurare il massimo grado di igienicità, va evitata l'installazione in locali sotterranei. Non è ammessa l'installazione in un lucernario. Nelle aree ad alta concentrazione di radon, si consiglia inoltre di collocare l'aspirazione ad almeno 1 m sopra il livello del suolo. Per verificare se la propria zona di residenza presenta un'alta concentrazione di radon, contattare l'Azienda sanitaria locale o consultare il sito http://www.radon.de/.

Impianti con box filtro Zehnder ComfoWell: 

negli impianti con box filtro ComfoWell, il filtro standard di classe G4 rimane nel dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir anche se è montato un filtro antipolline aggiuntivo. Il filtro antipolline viene pertanto collocato nel box filtro. Il box del filtro antipolline viene inserito nella mandata (tubo posto fra il dispositivo e la cassetta collettori dell'aria di mandata). Grazie alla struttura modulare di Zehnder ComfoWell, il box filtro può essere installato anche immediatamente a monte della cassetta collettori. 

Impianti con scambiatore di calore geotermico Zehnder ComfoFond-L: 

negli impianti con scambiatore di calore geotermico ad acqua glicolata Zehnder ComfoFond-L, il filtro per polvere a particelle grosse (G4) del dispositivo può essere utilizzato direttamente in Zehnder ComfoFond-L. Il filtro antipolline viene perciò inserito nel punto del dispositivo che si è liberato.

Il primo sifone, il sifone a secco, separa il lato dell'aria aspirata del dispositivo di ventilazione dal locale di installazione. Poiché sono previsti anche periodi di funzionamento senza condensa, si consiglia a proposito il sifone a secco Zehnder, in cui l'acqua di tenuta può asciugarsi. 

Il secondo sifone, denominato sifone a imbuto e collegato tramite uno scarico libero di min. 40 mm, separa la rete dell'acqua di scarico dal locale di installazione. In questo modo si evita anche una diminuzione del grado di recupero del calore causata dall'aria di infiltrazione. L'esecuzione è a norma DIN 1946-6 e DIN EN 12056. 

In conformità alla DIN 1946-6, nelle bocchette dell'aria aspirata della cucina va montato obbligatoriamente un filtro. Tale filtro garantisce che i tubi di ventilazione rimangano sempre puliti e privi di depositi di grasso, semplificando le operazioni di manutenzione.

I filtri possono essere inseriti facilmente nelle bocchette.

A tale scopo è necessario installare delle aperture di controllo per i collettori di distribuzione. Le bocchette dell'aria esterna e dell'aria espulsa e le bocchette dell'aria di mandata e dell'aria aspirata devono essere ben accessibili. Inoltre, a monte o sotto il dispositivo di ventilazione deve essere presente uno spazio sufficiente per l'esecuzione degli interventi di manutenzione.

Tenere presente inoltre che, in considerazione della difficoltà di pulizia, non è ammessa l'integrazione delle bocchette dell'aria in pannellature, armadi a incasso, soffitti intermedi ecc. 

In generale, tutti i tubi di mandata e dell'aria di ripresa vanno installati all'interno dell'involucro termico dell'edificio. In questo modo si evita la formazione di condensa e la perdita di energia, mantenendo i tubi sempre perfettamente igienici. 

Zehnder sconsiglia la posa in zone a basse temperature. Per le condizioni generali relative agli spessori di isolamento, consultare la norma DIN 1946-6.

Si consiglia di utilizzare un isolamento a tenuta di vapore o un sistema di tubi in grado di soddisfare tale requisito, ad es. Zehnder ComfoPipe e Zehnder ComfoPipe Plus.

Se si utilizza un sistema di tubi non conforme a tale requisito, è necessario montare un isolamento supplementare a norma DIN 1946-6. In caso di utilizzo di uno strato isolante a base di fibra minerale, assicurare una incollatura ermetica costante dei giunti e dei collegamenti.

Grazie al passaggio trasversale "forzato" dell'aria, è possibile eliminare dal locale e dall'edificio sostanze nocive quali, ad esempio, CO², VOC, radon, eccessiva umidità e odori, fornendo aria sempre fresca e pulita.

A tale scopo, le bocchette dell'aria vanno generalmente montate, all'interno del locale, in diagonale rispetto alle aperture di compensazione (di norma fessure sotto le porte). 

In caso di utilizzo di bocchette ad alta induzione (valvole a disco Zehnder, valvole sostitutive Zehnder) nell'aria di mandata, è possibile montare la bocchetta anche in un punto più vicino all'apertura di compensazione.

Per prevenire eccessive operazioni di pulizia, è necessario evitare che penetrino impurità nei tubi durante la fase di costruzione. L'impianto va idealmente messo in funzione solo al momento del trasloco.

Tutti i componenti sono chiusi e imballati già in stabilimento, in modo da evitare che durante il trasporto e lo stoccaggio possano penetrare impurità all'interno dei componenti. Tale condizione va mantenuta anche durante l'intera fase di costruzione. A tale scopo, Zehnder prevede un numero sufficiente di tappi per i tubi di ventilazione Zehnder, che consentono ai componenti Zehnder di soddisfare sin dall'inizio i severi requisiti igienici.

La messa in funzione a norma DIN1946-6 prevede l'uso di un apposito strumento di misura della portata in volume e dura all'incirca 2-3 ore, compresa la regolazione dello strumento. La misurazione viene effettuata in corrispondenza della bocchetta dell'aria di mandata e dell'aria aspirata mediante il cosiddetto flussimetro a paletta o con uno strumento di misura in contropressione dotato di tramoggia. La regolazione dell'impianto di ventilazione consente di bilanciare correttamente la quantità dell'aria di mandata e di ripresa nei vari livelli di ventilazione. Allo stesso modo, solo con la regolazione delle singole bocchette si definisce la quantità d'aria necessaria dal punto di vista igienico a seconda dell'uso e dell'occupazione del locale. 

Per garantire l'esercizio ottimale dell'impianto anche dopo lunghi periodi di funzionamento, consigliamo di stipulare un contratto di manutenzione. Gli interventi di manutenzione si suddividono in lavori di facile esecuzione, a cui il cliente o l'utilizzatore dell'impianto è in grado di provvedere da sé (Manutenzione rapida*), e operazioni che devono essere eseguite da una ditta specializzata (Manutenzione completa*).

Se tali operazioni vengono effettuate in modo corretto entro gli intervalli di tempo previsti, l'impianto del cliente rimarrà sempre in perfette condizioni tecniche e igieniche. Proponete perciò al cliente un contratto di manutenzione.

Le bocchette dell'aria esterna e dell'aria espulsa, le bocchette dell'aria di mandata e dell'aria aspirata e il dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir devono essere accessibili per consentire la sostituzione dei filtri.

Il rispetto degli standard igienici garantisce un clima interno sempre salubre e confortevole

Informazioni sull'igiene e sul funzionamento e manutenzione

L'installatore esegue la manutenzione completa* in poche, semplici mosse, verificando che l'impianto di ventilazione comfort del cliente operi secondo le norme igieniche e in modo efficiente dal punto di vista energetico. Proponete al cliente anche un contratto di manutenzione.

Manutenzione completa*: 
- Eseguita ogni 24 mesi dall'installatore
- Pulizia e smontaggio dello scambiatore di calore del dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir. Lo scambiatore entalpico è lavabile con acqua normale.
- Pulizia dei filtri del preriscaldatore del dispositivo (se presente)
- Pulizia del sifone di condensa e controllo delle vie di deflusso
- Controllo e pulizia dei ventilatori
- Verificare anche che gli interventi previsti dalla Manutenzione rapida* siano stati eseguiti correttamente dal cliente.

Manutenzione rapida*:  
- Eseguita ogni 3 mesi dall'utilizzatore dell'impianto
- Controllo dei filtri del sistema. Eventuale sostituzione dei filtri in caso di alto grado di impurità:
1. Filtri delle bocchette dell'aria aspirata
2. Filtri (aria di mandata e aria aspirata) del dispositivo di ventilazione Zehnder ComfoAir
3. Filtri antipolline nell'aria di mandata (se presenti)
4. Filtri dello scambiatore di calore geotermico Zehnder ComfoFond-L (se presente)
5. Ispezione delle griglie dell'aria esterna e dell'aria espulsa / calotta per tetto

Si sono dimostrati efficaci intervalli di 3 mesi. Il controllo dei filtri non implica automaticamente anche la loro sostituzione. Ciò dipende fondamentalmente dall'ubicazione dell'impianto e dal punto in cui viene aspirata l'aria esterna. In generale si applica il seguente principio: Nelle aree urbane, il potenziale grado di impurità è maggiore rispetto alle zone rurali, così come lo è nelle aree di nuova edificazione rispetto agli insediamenti residenziali esistenti già da tempo. Di norma Zehnder consiglia di sostituire i filtri almeno una volta all'anno a prescindere dal livello di impurità.

Domande frequenti:

- È possibile aspirare i filtri?
I filtri possono essere puliti dall'impurità superficiale utilizzando un aspiratore portatile, che tuttavia non riesce a rimuovere lo sporco depositatosi in profondità. L'eliminazione dei depositi è indispensabile per assicurare un adeguato periodo di funzionamento dei filtri. Zehnder consiglia di sostituire i filtri al più tardi un volta all'anno, indipendentemente dal grado di impurità.

- È possibile lavare i filtri?
Zehnder sconsiglia di lavare i filtri. Il lavaggio rimuove lo sporco in superficie, facendo però penetrare le impurità presenti all'interno ancora più in profondità nel materiale. La conseguenza è l'intasamento del filtro. A seconda della quantità di sporco, potrebbero formarsi anche delle muffe a causa dell'insufficiente portata d'aria e dell'effetto spugna.

- Dove possono acquistare i filtri gli utilizzatori?
Proponete ai clienti, in qualità di installatore, i filtri di ricambio originali. Il cliente ha la possibilità di acquistare i filtri anche nello shop filtri di Zehnder.

 

Le bocchette devono rimanere sempre accessibili, perché vanno ispezionate ogni due anni ed eventualmente pulite in caso di impurità. Ricordate all'utilizzatore l'importanza di tale aspetto.

Per assicurare un funzionamento igienico ottimale, l'utilizzatore deve controllare i filtri ogni tre mesi e sostituirli al più tardi dopo sei mesi (manutenzione rapida*). Se nell'abitazione vivono persone allergiche, risulta utile l'installazione dei convenienti filtri antipolline invece dei normali filtri per polvere a particelle grosse. Questo tipo di filtri, infatti, è in grado di migliorare nettamente la qualità dell'aria per le persone affette da allergie.

Approfondite questo aspetto nel corso della consulenza, istruite i clienti riguardo agli interventi di manutenzione e proponete i filtri originali adatti. È anche possibile segnalare ai clienti lo shop online di Zehnder, dove si possono acquistare i filtri di ricambio.

Il sifone a secco, posto fra l'impianto di ventilazione Zehnder e la rete dell'acqua di scarico, ha la funzione di eliminare gli odori. In qualità di installatore, controllate la tenuta stagna e il funzionamento del sifone a secco ogni due anni nell'ambito della manutenzione completa* e sostituitelo in caso di impurità.

Le bocchette eliminano in modo continuo l'aria umida e viziata, gli odori di cucina, il fumo di tabacco e i composti organici volatili (VOC).

I filtri vanno pertanto sostituiti ogni sei mesi. Proponete al cliente i filtri originali adatti o segnalate lo shop online di Zehnder.

Tutti i componenti rilevanti dei sistemi di ventilazione Zehnder sono già dotati di apposite aperture di controllo, che assicurano un'esecuzione della manutenzione semplice ed ineccepibile dal punto di vista igienico. 

Per escludere possibili danni allo strato isolante, è necessario eseguire un controllo visivo.

Utilizzare il sistema durante la fase di costruzione comporta un elevato rischio di ingresso di impurità nei componenti. Di conseguenza, le operazioni di pulizia necessarie per poter occupare l'abitazione saranno maggiori. Zehnder consiglia di azionare l'impianto solo poco prima della messa in funzione e della consegna all'utilizzatore.

Poiché i componenti Zehnder sono chiusi ermeticamente al momento della consegna, è garantita la massima igiene e purezza del sistema durante l'intera fase di costruzione, purché l'impianto sia messo in funzione solo una volta conclusi tutti i lavori edili. 

 

La messa in funzione a norma DIN 1946-6 comporta anche la consegna dell'impianto di ventilazione comfort al committente. In veste di professionista qualificato, spiegate al cliente le principali funzioni e gli interventi di manutenzione da svolgere.

Il sistema di ventilazione comfort per spazi abitativi convoglia all'esterno dell'edificio l'umidità in eccesso e le sostanze nocive. Il passaggio continuo dell'aria attraverso i componenti mantiene pulito e igienico il sistema di ventilazione. In generale, il sistema di ventilazione deve rimane sempre in funzione per garantire l'igiene. Anziché spegnere completamente l'impianto, la quantità d'aria va regolata in funzione del fabbisogno selezionando un programma orario nell'unità di comando o impostando manualmente il livello di ventilazione.

Ma quale quantità d'aria è giusto impostare in caso di assenza prolungata? In questo caso, per mantenere il comfort del clima interno e rispettare tutti i requisiti igienici, di norma è sufficiente il livello di ventilazione inferiore. La potenza assorbita massima è talmente bassa da risultare trascurabile.

Domande? Contattateci, saremo lieti di aiutarvi.

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l’utilizzo dei cookie da parte nostra

Target Image
Aggiorna